Volare in aereo con cane o gatto, ecco le cose da sapere

Andare in vacanza in aereo con i proprio animali può rivelarsi una esperienza poco piacevole se non ci si organizza per tempo. Ogni compagnia aerea ha le sue regole a cui bisogna attenersi: qui di seguito sono invece riportati alcuni consigli basati sulle indicazioni generali fornite dalla IATA, l’’Associazione Internazionale Trasporto Aereo.

notizie animali, viagiare in aereo con il cane, viaggio in aereo con il gatto, compagnie aeree regolamento animali

Verificare sempre con la compagnia aerea se gli animali sono ammessi a bordo o meno e se c’è disponibilità di posti per farli viaggiare. Una telefonata al call center della compagnia aerea prescelta toglierà ogni dubbio, anche se è bene ricordare che il comandante potrebbe decidere comunque di ricollocare il cane o il gatto in stiva.

Verificare la taglia di cane e gatto, che non devono oltrepassare alcuni limiti. Se si va oltre il consentito, l’animale dovrà viaggiare in stiva.

Verificare che il trasportino sia conforme alle regole stabilite dalla compagnia aerea. Gli operatori non suggeriscono marche e modelli di trasportini ma forniscono tutte le indicazioni necessarie per sapere se quello che si possiede è conforme o per comprarne uno adatto. In genere i siti internet delle varie compagnie offrono tutti i dettagli necessari.

– Solo il padrone conosce il carattere del proprio cane o gatto e – comportamenti imprevisti esclusi – sa se sarà in grado di volare in un trasportino posto sotto il sedile senza lamentarsi, abbaiare o miagolare eccessivamente, disturbando gli altri viaggiatori. Meglio valutare prima questa eventualità per scegliere eventualmente la sistemazione in stiva.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Volare in aereo con cane o gatto, ecco le cose da sapereultima modifica: 2013-08-09T11:00:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento