Estate con i cani, ecco alcuni pericoli da non sottovalutare

Vogliamo bene ai nostri cani e li curiamo e coccoliamo ma, a volte, senza accorgercene, li esponiamo a potenziali pericoli dai quali è bene proteggerli sempre. Ecco alcuni “pericoli estivi” che potrebbero far esclamare «Non ci avevo pensato!» quando ormai potrebbe essere tardi.
pericoli cane in estate, colpo di calore, ossa pericolose per i cani, fuochi d'artificio spaventano il cane, pericoli per il cane che nuota
Il barbecue: cuocere un po’ di carne su una griglia all’aperto è bello ma per Fido potrebbe essere un’esperienza da dimenticare. Durante la cottura della carne il cane deve stare distante dalla griglia per evitare di bruciarsi appoggiandosi al barbecue o a causa di qualche lapillo bollente. Dopo il barbecue, il cane potrebbe rischiare incidenti anche gravi se lasciato solo con ossa di scarto che potrebbero spezzarsi e diventare acuminate tanto da ferirlo anche gravemente

Fuochi d’artificio: non è raro vederne d’estate ma la novità potrebbe spaventare Fido – molti cani sono ipersensibili e non tollerano rumori forti – al punto di indurlo a scappare o gli causerebbe comunque un disagio notevole. Se possibile, meglio godersi i fuochi d’artificio in solitudine lasciando il cane a casa tranquillo.

Il colpo di calore: ne abbiamo già parlato più volte ma è sempre bene ribadire che le attività consuete – la passeggiata, la corsa o anche solo un gelato al bar mentre Fido aspetta seduto di fianco – devono essere svolte quando la temperatura è più mite, o il cane rischia seri problemi di salute da superesposizione al sole o da troppo movimento quando fa troppo caldo.

Il bagno in mare o al lago, o in piscina: affrontatelo con tranquillità solo se il cane ha familiarità con l’acqua e anche in quel caso – anche se Fido è noto per essere un grande nuotatore – mai perderlo d’occhio. Se al cane piace nuotare bisogna però fare attenzione che la stanchezza non sia in agguato e fermarsi prima di rischiare un’emergenza.

Estate con i cani, ecco alcuni pericoli da non sottovalutareultima modifica: 2013-07-10T16:08:48+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento