Avvelenamento nei cani e gatti, prevenire e curare

Attenzione, pericolo!

È una delle paure di tutti i padroni di cani e gatti quella che durante una passeggiata solitaria essi possano incappare nella classica polpetta avvelenata “regalo” di una persona male intenzionata. Se esiste questo pericolo è vero anche che le cause di avvelenamento a volte sono da ricercare nella stessa casa in cui gli animali vivono: basta una dimenticanza come l’antigelo dimenticato aperto, una dieta scorretta – avanzi di ciò che si mangia a tavola o assaggi di alimenti particolari come il cioccolato – o una pianta che Micio trova gustosa ma in realtà gli fa davvero male, a provocare un caso di avvelenamento.

notizie animali, animali avvelenati,cane avvelenato,gatto avvelenato,medicina

In generale, dunque, l’accortezza non è mai troppa: più si resta ligi ai dettami dell‘alimentazione canina e felina e più si cerca di essere informati su quello che fa male ai nostri animali domestici, più si può evitare un avvelenamento. Questo atteggiamento è tanto più valido quanto più esistono sostanze velenose che non hanno un effetto immediato ma che agiscono a giorni di distanza, o per accumulo nel tempo: ergo, se si sospetta che il cane o il gatto abbiano ingerito un veleno non ci si deve sentire rassicurati dal fatto che non mostrino subito sintomi di avvelenamento

Proteggi il tuo peloso dal pericolo dell’avvelenamento! Scopri come fare leggendo questo post sul canale peloso GoGreen gemellato con I consigli di Donnola Tizia: clicca QUI!


Avvelenamento nei cani e gatti, prevenire e curareultima modifica: 2012-10-11T15:52:56+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento