Cartelli di divieto cani in spiaggia, sempre regolamentari?

Occhio al divieto!

Una passeggiata in spiaggia con Fido: avete aspettato tanto prima di partire per le vacanze e ora, all’ingresso della spiaggia, troneggia un cartello che vieta al tuo cane di zampettare felice sulla sabbia.

notizie animali, cane, cani, spiagge per cani, spiaggia per cani, cartello divieto spiaggia cane

Ma il cartello, meglio saperlo, potrebbe non essere regolamentare. L’avvertenza arriva dal sito Codici, associazione di cittadini dedicata alla tutela dei diritti del cittadino, sezione Ambiente. Basta poco per accertarsi della regolarità del divieto, innanzitutto perché il cartello fa seguito a una ordinanza emessa dal sindaco o da chi ne può fare le veci che riporti la motivazione del divieto e le ore del giorno in cui si applica. Il cartello deve quindi riportare sul retro il numero dell’ordinanza comunale e la data di scadenza. Se una di queste condizioni viene a mancare – l’ordinanza non c’è o è incompleta, oppure il cartello non riporta queste indicazioni – una eventuale sanzione può essere contestata. Premesso il tuo dovere come proprietario di non sporcare e di mantenere una condotta corretta insieme a Fido sulla spiaggia, è tuo diritto verificare che il divieto sia valido e non sia invece stato emesso di fretta appositamente per la stagione estiva senza rispettare le norme che regolano la sua esposizione sulla spiaggia.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Cartelli di divieto cani in spiaggia, sempre regolamentari?ultima modifica: 2011-07-17T08:00:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Cartelli di divieto cani in spiaggia, sempre regolamentari?

Lascia un commento