Proteggere gli animali domestici dal caldo, vademecum Enpa

Estate amica

Preoccuparsi per la salute dei nostri amici a quattro zampe è un impegno che dura 365 giorni l’anno, ma in estate è bene avere un filo di attenzione in più a causa del caldo, nemico insidioso e assai temibile. Anche l’Enpa, l’Ente Protezione Animali, ha diramato un breve ma utile vademecum per ricordare a tutti i padroni di pet cosa fare e cosa evitare nel periodo più caldo dell’anno.

notizie animali, enpa, enpa consigli protezione animali, proteggere gli animali dal caldo, animali domestici, cane, gatto,pesci,furetto, cavie

Primo fondamentale consiglio: mai lasciare un animale in macchina, anche se si ritiene di allontanarsi per poco tempo e anche lasciando i finestrini abbassati. I tempi del “decollo” della temperatura all’interno di una macchina lasciata al sole sono rapidissimi e non si può mai essere certi di come reagirà il nostro peloso.
Se il nostro animale sta soffrendo a causa del caldo – si capisce se barcolla, ansima o respira a fatica e naturalmente se scotta – è utile raffreddarlo con acqua e applicare un po’ di ghiaccio (senza ustionarlo!) sull’interno coscia, e il risultato dovrebbe farsi vedere in tempi abbastanza rapidi. Se così non fosse o se la situazione pare preoccupante, non esitare e portalo dal veterinario che ne valuterà le condizioni di salute.
Per quel che concerne il cane, è saggio non portarlo a passeggio sotto il solleone, e comunque munirsi di un po’ di acqua da tenere sempre pronta in caso di bisogno, ed evitare i giochi più scatenati o le attività sportive, rimandandole alle ore o alle giornate più fresche.
La crema solare aiuta non solo gli umani ma anche i pet: orecchie e zone sensibili, specie se il soggetto è particolarmente chiaro, vanno protette dai raggi del sole.
Capitolo pesci: controllare la posizione dell’acquario e spostarlo se esposto alla luce diretta del sole, e controllare le condizioni dell’acqua. Se si dispone di un laghetto esterno, ricordarsi di controllare il livello dell’acqua e aggiungerne al bisogno.
Per gli uccelli il consiglio fondamentale è non lasciare la gabbia esposta al sole (terrazze, balconi e quanto altro) e posizionarla in zona ombreggiata e arieggiata.
L’ultima avvertenza riguarda i parassiti, non solo per cani e gatti ma anche per conigli, cavie e altri pelosetti. Se non si è ancora provveduto è bene iniziare subito un trattamento efficace o prendere le dovute contromisure, con la consulenza del veterinario in caso di dubbi.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Proteggere gli animali domestici dal caldo, vademecum Enpaultima modifica: 2011-07-05T15:28:32+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento