Aceto per la pulizia e la cura degli animali domestici

Le virtù dell’aceto

L’aceto è buono sull’insalata, toglie il calcare, fa splendere i capelli, ed è un alleato prezioso (insieme al bicarbonato, il cui uso abbiamo visto qualche tempo fa), anche quando si tratta di prendersi cura dei nostri amici pelosi.

aceto_cura_animali_domestici.jpg

Il primo uso è per la pulizia della lettiera del gatto, lasciandolo riposare per circa 10 minuti, quindi asciugando e – volendo – completanto la pulizia con una passata di bicarbonato per eliminare con sicurezza odori sgradevoli. L’aceto può essere spruzzato su mobili o suppellettili che desideri tenere lontano dalle zampe del tuo micio, e serve anche per pulire l’urina nel caso il gatto abbia deciso di farla fuori dalla lettiera nonché per scoraggiarlo dalla tentazione di rifarlo, anche se alcuni gatti non sono disturbati dall’odore pungente dell’aceto. Per il cane, poco aceto di mele è ottimo una volta ogni tanto nell’acqua di risciacquo del bagno, perché rende il pelo lucido, ma ricordati di risciacquare bene Fido con sola acqua perché non sia infastidito dall’odore. Un impacco di aceto è ottimo per dare sollievo se il cane è stato punto sul naso da una vespa o da un’ape. L’aceto va bene anche per pulire la lettiera del coniglio e quello di mele può essere aggiunto nel beverino dei pappagalli – giusto qualche goccia – per qualche giorno perché ha un’azione disintossicante sul loro organismo: non essendo un rimedio magico ma un semplice coadiuvante, chiedi al veterinario quando e in quali quantità precise somministrarlo, soprattutto se ti sembra che il tuo amico pennuto non stia tanto bene.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Aceto per la pulizia e la cura degli animali domesticiultima modifica: 2011-01-13T14:30:00+01:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento