L’omissione di soccorso agli animali è reato

Codice amico

Oggi sospendo i miei abituali consigli per informarvi di una novità importante per tutti i pelosetti: il Codice della Strada, riformato con un nuovo decreto legislativo, stabilisce che gli animali coinvolti in un incidente hanno diritto a essere soccorsi e che ignorarli in una situazione di estremo bisogno diventa omissione di soccorso, ovvero un atto punibile dalla legge.

animali_omissione_soccorso.jpg

La riforma del Codice della Strada è stata approvata dal Senato in via definitiva ed è un grande passo avanti nel riconoscere maggiore dignità agli animali, ai quali diventa doveroso prestare soccorso quando vengono feriti in un incidente stradale. E poco importa se la persona coinvolta, e che non presta soccorso, sia o no chi ha causato l’incidente: l’obbligo vale allo stesso modo per entrambi. Le sanzioni variano tra 389 euro e 1559 euro per chi causa l’incidente e tra 78 e 311 euro per chi viene comunque coinvolto ma non presta soccorso. Le novità non sono finite: chi trasporta animali feriti con autoambulanze o mezzi di soccorso destinati agli animali può usare lampeggianti e sirene per segnalare l’emergenza, mentre un privato cittadino, a patto di poter dimostrare il fatto e la necessità, non incorre in sanzioni se si trova a violare il Codice della Strada mentre presta soccorso a un animale ferito.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

L’omissione di soccorso agli animali è reatoultima modifica: 2010-08-03T14:30:00+02:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento