Viaggiare con un gatto

Un micio viaggiatore

I gatti amano la loro casa. E probabilmente, quando sei partenza per un viaggio, la cosa migliore per loro è lasciarli a casa. Devi solo preoccuparti di trovare un bravo cat sitter – un amico, un parente, o chiunque sia affidabile – che li vada a trovare per nutrirli, fornire acqua fresca e pulire e cambiare la lettiera quando è necessario. Ma se proprio devi o vuoi viaggiare con loro, ecco qualche consiglio su come affrontare al meglio l’esperienza.

micio_viaggiatore_1.jpg

Per prima cosa, assicurati che il posto che accoglierà te – albergo, camping o altro – sia disponibile a dare il benvenuto anche al tuo micio. Fatto questo, procurati un trasportino e provalo prima insieme a lui: faglielo esplorare e annusare per abituarlo all’idea. Se viaggi in macchina, porta il tuo felino con te per qualche breve giro, per fargli prendere confidenza sia con il trasportino, sia con l’automobile.

micio_viaggiatore_2.jpg

Porta con te qualcuno dei suoi giochini nonché il suo cibo preferito e dell’acqua fresca, ma ricorda che la probabilità che il tuo micio soffra di nausea è più alta se viaggia a stomaco pieno. Pianifica qualche sosta in più del solito, se possibile, e ricorda di non lasciare mai il gatto chiuso in macchina, specie se fa caldo. Porta con te anche il necessario per pulire il trasportino, non si sa mai. Infine, dota il micio di una targhetta che rechi il tuo numero di telefono e porta con te il numero del suo veterinario. E buon viaggio a entrambi.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Viaggiare con un gattoultima modifica: 2009-11-30T08:00:00+01:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento