Come scegliere un coniglio da compagnia

Un batuffolo per amico

Hai deciso, in famiglia c’è spazio anche per un coniglio. Ora inizia la parte più difficile: quale sarà il più adatto alle tue esigenze? Il mio primo consiglio però è: pensa bene al motivo per cui vuoi proprio un coniglio. Non farlo per mostrarti originale agli occhi degli altri: non durerebbe e l’esperienza finirebbe per essere frustrante sia per te, sia per il piccolo pelosetto.

bunnies_1.gif

Hai dei bambini? I conigli di taglia più grande si adattano meglio alla presenza apportatrice di caos dei piccoli umani (o di altri conviventi come gatti e cani), mentre quelli più piccini, come quelli di razza nana, sono più nervosi e potrebbero preferire un ambiente di soli adulti.

bunnies_2.gif

Valuta poi quanto tempo potrai dedicare al nuovo membro della famiglia. Se è poco riflettici bene, perché un coniglio ha bisogno di più attenzioni di quel che potresti pensare, dalla fornitura di cibo e acqua e di disponibilità di spazio per muoversi fino alle cure personali come ad esempio la pulizia o la spazzolatura.

bunnies_3.gif

Infine, se sei sempre deciso a fare questo passo, prova a farti scegliere dal coniglio. Quando sarai nel luogo dove hai deciso di adottarlo, siediti e aspetta di vedere se tra di voi scatta quel certo non so che: spesso succede ed è un segnale che fa intravedere una probabile ottima convivenza.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Come scegliere un coniglio da compagniaultima modifica: 2009-11-17T12:28:00+01:00da salvolapecora
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento