Allergia al pelo del cane o gatto: come combatterla

Lotta alle allergie

Sei un soggetto allergico? Non è detto che tu debba rinunciare alla compagnia di un animale domestico. L’allergia è causata dalle ghiandole sebacee ,che producono gli allergeni, e dalle proteine presenti nelle cellule morte della pelle (in sostanza, dalla forfora del tuo peloso), nella saliva o nell’urina, e una pulizia mirata in casa può aiutarti a convivere senza troppi problemi con il tuo quattro zampe.

allergia_pelo.jpg

Partiamo dai tappeti: sono belli e arredano, ma si sposano male con la presenza di un animale domestico, per cui farne a meno sarebbe la soluzione migliore, e lo stesso consiglio vale per la moquette. Se proprio non vuoi rinunciarci, puliscili con l’aspirapolvere almeno una volta a settimana, e togli la polvere frequentemente dai mobili e anche dalle tende. In commercio oggi ci sono aspirapolveri con filtri studiati apposta per catturare e intrappolare le microparticelle – si chiamano filtri HEPA – e forse vale la pena investire in uno di questi per non dover rinunciare alla compagnia del tuo pelosetto. Anche le scope con panni elettrostatici, in combinazione con l’aspirapolvere, possono aiutare a ottenere una pulizia ancora più profonda. Divani e sedie e poltrone e tutto ciò che ha un rivestimento di tessuto dovrebbe essere off-limits per il tuo animale, ma si sa che è quasi impossibile impedirgli di salirci per cui è bene coprirli con copridivani o rivestimenti di tessuto facilmente lavabili. Potendo scegliere, invece, meglio i rivestimenti in pelle. Il tuo amato pelosetto deve poi rinunciare a dormire nel tuo letto: i cuscini raccolgono grandi quantità di forfora e fanno sì che i sintomi dell’allergia si aggravino di notte e al mattino.

Un caro saluto dalla vostra Donnola Tizia e alla prossima idea per amici pelosi e non pelosi.

 

Lascia un Commento